Intervento di Sr Alessandra al Sinodo


Santo Padre, carissimi Padri sinodali, cari fratelli e sorelle, giovani che ci scaldate il cuore…

La prima e la seconda parte del documento non possono essere slegate. Pensare, e il documento cerca di farlo, a quei giovani che abbiamo cercato di ascoltare nella prima parte, per poter dire qualcosa sull’accompagnamento.

I cambiamenti rapidissimi a cui stiamo assistendo, l’evoluzione dell’intelligenza artificiale e le trasformazioni tecnologiche, ci prospettano uno scenario in cui i lavori cambiano molto velocemente: alcuni scompaiono, altri si trasformano; è faticoso per i giovani orientarsi nel mondo del lavoro, e dare il proprio contributo perché esso sia più umano. La formazione e l’orientamento al lavoro vanno ripensate: il processo di studio e formazione non è più lineare.

Accompagnare i giovani in questo processo significa aiutare a sviluppare personalità solide (ma non monolitiche) in un mondo fluido, persone che riescono a fare scelte importanti di vita anche senza avere tutte le sicurezze e la stabilità. (surfing) Accompagnare è entrare in questa complessità. Starci dentro.

Anche l’accompagnamento non può essere un processo lineare. Affinchè l’accompagnamento nel mondo del lavoro non sia slegato dall’accompagnamento nelle altre dimensioni della vita, esperienze profetiche che il sinodo potrebbe lanciare sono forme di convivenza prolungate tra adulti (preti, persone consacrate, laici) e giovani, dove si possa vivere, lavorare, celebrare e pregare insieme. Nuovi monasteri, bozzetti di nuova civiltà, dove si sperimentano anche nuove forme di economia e di lavoro, più sostenibili, e dove i giovani possano trascorrere per esempio un anno della loro vita, come passaggio tra la famiglia e una vita adulta. In un mondo frammentato un periodo di vita condiviso con adulti significativi e disponibili, può essere un aiuto all’unità vocazionale, allo sviluppo di personalità non scisse. Abbiamo bisogno di nuovi san Benedetto, che traducano nell’oggi l’Ora, lege et labora!

Sr Alessandra SMERILLI, FMA

Popular posts from this blog

Quelques enjeux et défis pour le synode des jeunes

A quoi ressemble concrètement une journée de synode?